Ultime notizie

Decreto sostegno, Di Meglio: contrari alla scelta della famiglia

Il Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha annunciato un pacchetto di interventi sulla scuola

 

Durante il Consiglio dei Ministri del 24 maggio scorso, il Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha annunciato un pacchetto di interventi sulla scuola. Nello specifico, sugli interventi in materia di sostegno e assunzioni, il decreto legge prevede la possibilità che, la famiglia dell’alunno con disabilità, possa chiedere di riconfermare il docente in servizio nell’anno scolastico precedente.

 

“Il principio della continuità didattica è sacrosanto ma va contemperato con le norme costituzionali che prevedono che al pubblico impiego si acceda per concorso. E’ il commento del Coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti Rino Di Meglio.

 

“Già più volte, la politica è intervenuta sulla continuità dell’insegnante di sostegno, con norme che sono sempre rimaste puntualmente inapplicabili, o perché fumose, o perché poi mettono in difficoltà la scuola, che è tenuta a rispettare il merito e le graduatorie.

 

Perché, teniamo a ribadire, che la graduatoria è indice del merito e la prima cosa, è proprio che questo sia rispettato anche nelle graduatorie per le assunzioni. Siamo quindi contrari a questo intervento che, nella migliore delle ipotesi si rivelerà inutile, e nella peggiore configura una sorta di inaccettabile assunzione diretta da parte delle famiglie.

 

Per quanto riguarda invece il sostegno – conclude Di Meglio – occorre dotare la scuola di un numero adeguato di docenti specializzati, cosa che oggi non avviene”.

29/05/2024

Pubblicazione diario prove scritte Concorso Ordinario Scuola Secondaria

l 23 febbraio,  sul sito del Ministero dell’Istruzione e degli Uffici scolastici regionali,  è stato  pubblicato il diario delle prove scritte del concorso ordinario bandito nel 2020, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola secondaria di primo e di secondo grado. Potranno partecipare solo i candidati che hanno prodotto domanda entro i termini di scadenza nel luglio 2020.

  La prova  scritta si svolgerà nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici   scolastici regionali competenti per territorio.   L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, sarà comunicato dagli USR presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove, tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti  internet.   L’avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti.  

Si ricorda che la prova scritta, computer-based, consisterà nella somministrazione di 50 quesiti a risposta multipla ( quattro risposte, di cui solo una corretta) sulle discipline riguardanti alla classe di concorso che verteranno sui programmi previsti dall’allegato A al decreto del Ministro dell’istruzione n° 326 del 2021.

  La prova orale consisterà nella simulazione di una lezione che deve contenere la progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie; 24 ore rispetto al giorno fissato per la prova orale, il candidato estrarrà l’argomento da trattare.   Per alcune classi di concorso sarà prevista una prova pratica (cfr. allega A decreto 326 del 2021).   Il superamento di TUTTE le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi, costituirà l’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO per le medesime classi di concorso.   NOTA BENE. Il calendario non comprende tutte le classi di concorso per cui è stata bandita la procedura: nell’avviso si precisa che le date relative allo svolgimento delle prove per le classi di concorso al momento non considerate verrà comunicato successivamente, previa pubblicazione del relativo avviso in Gazzetta Ufficiale.
01/03/2022

GPS- Pubblicata l’Ordinanza Ministeriale per il biennio 2024-2026

Scadenza domande: dalle ore 12:00 del 20 maggio 2024 alle ore 23:59 del 10 giugno 2024

Pubblicata l’Ordinanza n.88 del 16 maggio che disciplina l’aggiornamento, il trasferimento e il nuovo inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze e nelle graduatorie di istituto su posto comune e di sostegno nonché l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato del personale docente nelle istituzioni scolastiche statali, su posto comune e di sostegno, e del personale educativo.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). Inoltre, occorre essere abilitati al servizio “Istanze on line”.

Il servizio è eventualmente raggiungibile anche collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, attraverso il percorso “Argomenti e Servizi > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza >.

Le operazioni possibili sono: 

  • primo inserimento
  • aggiornamento e trasferimento provincia
  • trasferimento provincia

N.B. I docenti che nel 2023/24 si sono inseriti nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia devono presentare domanda per comparire a pieno titolo in prima fascia.

 

20/05/2024

Pubblicazione diario prove scritte Concorso Ordinario Scuola Secondaria

Il 23 febbraio,  sul sito del Ministero dell’Istruzione e degli Uffici scolastici regionali,  è stato  pubblicato il diario delle prove scritte del concorso ordinario bandito nel 2020, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola secondaria di primo e di secondo grado. Potranno partecipare solo i candidati che hanno prodotto domanda entro i termini di scadenza nel luglio 2020.

  La prova  scritta si svolgerà nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici   scolastici regionali competenti per territorio.   L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, sarà comunicato dagli USR presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove, tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti  internet.   L’avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti.  

Si ricorda che la prova scritta, computer-based, consisterà nella somministrazione di 50 quesiti a risposta multipla ( quattro risposte, di cui solo una corretta) sulle discipline riguardanti alla classe di concorso che verteranno sui programmi previsti dall’allegato A al decreto del Ministro dell’istruzione n° 326 del 2021.

  La prova orale consisterà nella simulazione di una lezione che deve contenere la progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie; 24 ore rispetto al giorno fissato per la prova orale, il candidato estrarrà l’argomento da trattare.   Per alcune classi di concorso sarà prevista una prova pratica (cfr. allega A decreto 326 del 2021).   Il superamento di TUTTE le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi, costituirà l’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO per le medesime classi di concorso.   NOTA BENE. Il calendario non comprende tutte le classi di concorso per cui è stata bandita la procedura: nell’avviso si precisa che le date relative allo svolgimento delle prove per le classi di concorso al momento non considerate verrà comunicato successivamente, previa pubblicazione del relativo avviso in Gazzetta Ufficiale.
01/03/2022